Strappi muscolari

Vediamo cosa sono gli strappi muscolari!

Un affaticamento muscolare, o muscolo tirato, si verifica quando il muscolo è sottoposto a sforzi eccessivi o strappati. Questo di solito si verifica a causa di affaticamento, uso eccessivo o uso improprio di un muscolo. Gli strappi possono verificarsi in qualsiasi muscolo, ma sono più comuni nella zona lombare, collo, spalle e tendine del ginocchio e nel muscolo dietro la coscia (flessore).

Questi strappi possono causare dolore e limitare il movimento all’interno del gruppo muscolare interessato . Gli strappi da lievi a moderati possono essere trattati con successo a casa con ghiaccio, calore e farmaci anti-infiammatori. Forti tensioni o lacrime possono richiedere un trattamento medico.

I sintomi degli strappi muscolari

 Di solito si avverte un affaticamento muscolare i sintomi includono:

  • comparsa improvvisa di dolore
  • indolenzimento
  • gamma limitata di movimento
  • lividi o scolorimento
  • gonfiore
  • una sensazione “annodata”
  • spasmi muscolari
  • rigidità
  • debolezza

In uno strappo mite un muscolo strappato può sembrare leggermente rigido, ma comunque sufficientemente flessibile per l’uso. Una forte tensione muscolare è quando il muscolo è gravemente strappato. Ciò provoca dolore e movimento molto limitato.

I sintomi degli strappi muscolari da lievi a moderati di solito scompaiono entro poche settimane. Strappi muscolari più gravi possono richiedere mesi per guarire.

 Un affaticamento muscolare acuto si verifica quando il muscolo si strappa improvvisamente e in modo imprevisto. Tali lacrime possono derivare da lesioni o traumi. Questo può essere dovuto a:

  • non si riscalda correttamente prima dell’attività fisica
  • scarsa flessibilità
  • scarso condizionamento
  • sovraffaticamento e affaticamento

Esiste un equivoco che solo esercizi rigorosi e allenamenti di alta intensità causano tensioni muscolari . Secondo la Johns Hopkins Medicine, le tensioni muscolari possono persino manifestarsi camminando.

Una tensione acuta può accadere quando:

  • scivoli o perdi il passo
  • salta
  • corri
  • lancia qualcosa
  • solleva qualcosa di pesante
  • alza qualcosa mentre sei in un posizione scomoda

Le tensioni muscolari acute sono anche più comuni nella stagione fredda. Questo perché i muscoli sono più rigidi a temperature più basse. È importante dedicare più tempo al riscaldamento in queste condizioni per evitare tensioni.

Le tensioni muscolari croniche sono il risultato di movimenti ripetitivi. Ciò può essere dovuto a:

  • sport come il canottaggio, il tennis, il golf o il baseball
  • che tengono la schiena o il collo in una posizione scomoda per lunghi periodi di tempo, come quando lavori a una scrivania
  • postura scorretta

Come trattare gli strappi muscolari

La maggior parte degli strappi muscolari può essere curata con successo a casa. Secondo la Mayo Clinic, i muscoli minori possono essere trattati con riposo, ghiaccio, compressione ed elevazione (RICE).

Riposo

Evita di usare i tuoi muscoli per alcuni giorni, specialmente se il movimento causa un aumento del dolore. Ma troppo riposo può far sì che i muscoli si indeboliscano. Questo può prolungare il processo di guarigione. Dopo due giorni, inizia lentamente ad usare il gruppo muscolare interessato, facendo attenzione a non esagerare.

Ghiaccio

Applicare ghiaccio immediatamente dopo aver ferito i muscoli. Questo minimizzerà il gonfiore. Non mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle. Utilizzare un impacco di ghiaccio o avvolgere il ghiaccio in un asciugamano. Tieni il ghiaccio sui muscoli per circa 20 minuti. Ripeti ogni ora il primo giorno. Per i prossimi giorni, applicare il ghiaccio ogni quattro ore.

Compressione

Per ridurre il gonfiore, avvolgere l’area interessata con un bendaggio elastico fino a quando il gonfiore non scende. Fai attenzione a non avvolgere troppo la zona. Facendolo puoi ridurre la circolazione sanguigna.

Elevazione

Quando possibile, tieni il muscolo ferito sollevato sopra il livello del tuo cuore.

Altri metodi di auto-cura includono quanto segue:

  • Usa un over-the anti-infiammatorio farmaco, come ibuprofene (Advil). Ciò contribuirà a mantenere il dolore e gonfiore verso il basso. Acetaminofene (Tylenol) può anche aiutare con il dolore.
  • Dopo tre giorni, applica calore al muscolo più volte al giorno. Ciò contribuirà a portare la circolazione del sangue nell’area per la guarigione
  • Non riposare troppo a lungo i muscoli. Ciò può causare rigidità e debolezza. Iniziare lo stretching leggero il più presto possibile. Aumentare lentamente il livello di attività.
  • Assicurarsi di allungare e riscaldarsi prima dell’esercizio quando si ritorna alla normale attività. Ciò contribuirà ad aumentare il flusso di sangue ai muscoli e a ridurre il rischio di lesioni.
  • Sforzati di rimanere in forma. È meno probabile che tu sviluppi una tensione se i tuoi muscoli sono forti e sani.

Se il tuo affaticamento muscolare è grave, potresti aver bisogno di cure mediche. Può anche essere raccomandata la terapia fisica.

 

Per i strappi da lievi a moderati, il trattamento domiciliare dovrebbe essere sufficiente. Rivolgiti al medico se si verifica uno dei seguenti eventi:

  • Il dolore non diminuisce dopo una settimana.
  • L’area ferita è intorpidita.
  • C’è sangue proveniente dall’infortunio.
  • Non puoi camminare .
  • Non è possibile muovere le braccia o le gambe.

Un esame fisico e test di imaging, come le radiografie e le scansioni MRI, possono aiutare il medico a determinare l’entità della lesione. Il trattamento può includere farmaci antinfiammatori e antidolorifici per ridurre il dolore e il gonfiore. Il medico può anche prescrivere una terapia fisica per rinforzare il muscolo e ripristinare il movimento.

Nei casi molto gravi, può essere necessario un intervento chirurgico per riparare il muscolo.

 

Puoi ridurre le possibilità di sforzare un muscolo se prendi delle basi precauzioni:

  • Cerca di non sedere in una posizione troppo a lungo. Fare pause frequenti per spostarsi e cambiare posizione. Utilizzare una sedia che fornisce un buon supporto per la parte bassa della schiena o utilizzare un cuscino per il supporto. Cerca di mantenere le ginocchia all’altezza dei fianchi.
  • Mantieni una buona postura quando sei in piedi e seduto . Se passi molto tempo in una posizione, prova ad alternare mettendo un piede e poi l’altro su uno sgabello basso. Questo può aiutare a ridurre lo stress sui muscoli della schiena.
  • Solleva con cura gli oggetti. Tieni la schiena dritta, piegati alle ginocchia e solleva sempre le gambe. Tieni il peso vicino al tuo corpo. Non sollevare e torcere contemporaneamente.
  • Prendere precauzioni per prevenire cadute, come tenere i corrimano sulle scale, evitare superfici scivolose e mantenere i pavimenti sgombri.
  • Perdi peso se sei sovrappeso.
  • Indossare scarpe che si adattano correttamente.

L’esercizio fisico regolare può mantenere i muscoli sani e forti, ma anche le tecniche corrette sono fondamentali per prevenire le tensioni muscolari. Allungati sempre e riscaldati prima di dedicarti all’attività fisica.

Allo stesso modo, prenditi il ​​tempo di allungare dopo ogni allenamento o sessione di attività fisica per prevenire la rigidità muscolare. Se sei nuovo nell’esercizio fisico, inizia lentamente. Costruisci la tua attività un po ‘alla volta.

È fondamentale comprendere i limiti del tuo corpo. Se qualcosa non sembra giusto durante un’attività, fermati immediatamente.

Tempi di recupero degli strappi muscolari

Il tempo di recupero dipende dalla gravità della lesione. Per un lieve sforzo, potresti essere in grado di tornare alle normali attività entro tre o sei settimane con assistenza domiciliare di base. Per i ceppi più gravi, il recupero può richiedere diversi mesi. Nei casi più gravi, può essere necessaria la riparazione chirurgica e la terapia fisica.

Con un trattamento adeguato, la maggior parte delle persone guarisce completamente. Puoi migliorare le tue possibilità di recupero adottando misure per evitare di ottenere nuovamente lo stesso infortunio. Segui le istruzioni del tuo medico e non impegnarti in una faticosa attività fisica finché i tuoi muscoli non sono guariti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *