Curcuma: i benefici di questa spezia

Curcuma: i benefici di questa spezia

Si sente sempre più spesso parlare di questa spezia e del suo utilizzo. Vuoi conoscere anche tu i benefici della curcuma? Continua nella lettura.

La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio e dall’aroma penetrante, molto utilizzata nella cucina indiana. Si ricava dalla polverizzazione del rizoma ( un fusto carnoso simile a una radice) della curcuma longa, pianta tropicale indiana appartenente alla stessa famiglia delle Zingiberacee, la stessa dello zenzero.

La curcuma viene utilizzata, da migliaia di anni, nella medicina tradizionale cinese per riequilibrare i meridiani di stomacomilza e fegato.

In questi ultimi anni, la curcuma è stata oggetto di numerosi studi scientifici che non solo hanno confermato le proprietà individuate dalle antiche medicine, ma ne hanno anche scoperte di nuove.

Curcuma benefici e proprietà

I benefici della curcuma sono principalmente tre:

  1. antinfiammatoria
  2. antiossidante
  3. immunostimolante

Da queste tre azioni derivano tutti i benefici che fanno sì che questa spezia sia utile per contrastare le malattie infiammatorie croniche, per riequilibrare l’apparato digerente, contribuendo così alla salute di stomacointestino e contrastando la formazione di colesterolo LDL (“cattivo”) a livello della ghiandola epatica. I benefici della curcuma agiscono anche sulla prevenzione di alcune forme tumorali, così come sulla salute del cervello e del cuore.

Inoltre è utile in caso di dolori muscolo scheletrici e le infiammazioni tipiche di artrite e artrosi, così come in presenza di dolori mestrualicolitecefalea ed emicraniafibromialgia.

La curcuma viene utilizzata anche in alcuni integratori naturali che aiutano a velocizzare il metabolismo e bruciare più calorie. Leggi il nostro articolo sull’integratore alimentare per dimagrire.

Come antiossidante, si rivela utile nella prevenzione dell’invecchiamento precoce e di tutti i disturbi che l’accompagnano, compreso il rallentamento del metabolismo che porta a prendere peso più facilmente dopo una certa età.

L’azione immunostimolante si rivela invece utile per rafforzare le difese dell’organismo, proteggendolo dall’attacco di batteri, virus ed altri elementi dannosi.

Curcuma: principi attivi che la rendono eccezionale

La curcumina, un elemento antiossidante che dà il tipico colore al rizoma, è la responsabile di tutte le proprietà benefiche della spezia.

Curcuma: gli utilizzi pratici in cucina

Bastano 2 cucchiaini da tè di curcuma, aggiunti a zuppe, riso, ragù vegetali e pesce, per fare scorta della giusta dose quotidiana di antiossidanti. Può anche essere utilizzata negli infusi o nel tè verde, cui conferisce un gradevole aroma speziato, così come in frullati e smoothies. Quando adoperi la curcuma in cucina, stai sempre attento al calore, perché ne riduce le virtù: è bene non sottoporla a cotture prolungate e ad alte temperature che la impoveriscono, deteriorandone i principi attivi. Quella fresca può essere consuma cruda, se invece la scegli in polvere, aggiungila solo alla fine della preparazione, stemperandola in poca acqua tiepida. La curcuma è ottima anche per la realizzazione di creme dolci, budini, gelati e nell’impasto di torte, biscotti e dolci da forno in genere. Infine, la curcuma è l’ingrediente principale del curry (più correttamente, masala), i mix di spezie di origine indiana.

Curcuma proprietà e benefici

Adesso che conosci le proprietà ed i benefici di questa sostanza e sai come utilizzarla in cucina puoi iniziarla ad utilizzare con maggiore frequenza.

Simona

Una ragazza solare sempre alla ricerca della perfezione. Amo la cura del corpo e adoro essere sempre al top.